Terrybilmente divagante… Terribilmente divertente

Tostato da

Frizzante, brillante, graffiante, ma anche ironica ed autoironica. Teresa Mannino accoglie il pubblico del Teatro Bellini di Napoli con uno spettacolo divertente, sobrio e mai troppo sopra le righe, ma al tempo stesso giocato sul filo dei doppi sensi, di quel detto e non detto che ne ha decretato il successo a Zelig, trascinando gli spettatori con la sua gestualità dirompente e tremendamente simpatica.

Il suo spettacolo è un monologo che non è mai un monologo, ma è coinvolgente e alla ricerca di intimità col pubblico, col quale instaura un rapporto di complicità, come una vecchia amica che solo per caso si trova oggi al centro della scena, e alla quale offriremmo molto volentieri un caffè. Le digressioni improvvisate sono all’ordine della scena, e fanno di ogni spettacolo un franco episodio di vita quotidiana.

Il repertorio fa leva sulle più classiche contrapposizioni, ma con un taglio che riesce ancora originale. Uomini, donne, settentrionali e meridionali sono rappresentati nelle loro eccellenze e nelle loro miserie, ed è proprio il caso di dire che Teresa non risparmia davvero niente a nessuno, bambini inclusi. Ne faranno le spese i napoletani, giocosi, istrionici e spontanei, e sempre preda della loro esuberante gestualità come negli stereotipi più antichi, ma anche i milanesi alacri e sempre di corsa e in movimento, per i quali il tempo è davvero denaro, e che non perdono occasione per criticare il rapporto intimo del meridionale col cibo, per poi strafogarsi in vacanza d’estate, sulle spiagge del Sud. Ne subiranno le conseguenze anche gli uomini, che parlano sempre di sesso pur praticandolo molto meno, e che risulteranno sempre tragicamente sconfitti nel racconto del loro perenne incontro e scontro con le donne, la cui causa Teresa abbraccia apertamente, da partigiana ma nel più simpatico dei modi, raccontandole anche nelle intime debolezze e nelle insicurezze più profonde.

Lo spettacolo è per l’appunto divagante, sfuggente nella proposizione di temi che si dipanano senza una sceneggiatura apparente, ma proprio per questo tremendamente leggero, evasivo, giocoso. Terrybilmente divagante è ancora in scena al Teatro Bellini di Napoli fino a stasera, e sabato al Teatro Condominio Gasmann di Gallarate (VA). I fedelissimi potranno rivedere la showgirl ogni mercoledì su La7, a condurre Se stasera sono qui. Consigliato per una serata di sincera evasione. Per la chiusura a Napoli, oggi alle 21,00, al Teatro Bellini: info e prezzi; biglietti al botteghino.

Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

da Avanguardie

10621938_748393688554262_209708506_n
Il neurone libero

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!