iOS 7: ecco come Apple trasforma iPhone. Anticipazioni di una rivoluzione

Tostato da

Il 14 giugno al WWDC 2013 Apple svelerà il nuovo iOS 7, il sistema operativo dei suoi gioielli: iPhone, iPad, iPod touch. Non mancheranno grosse novità: questa volta da Cupertino sembrerebbero decisi a stupire i clienti e fan più di quanto altri aggiornamenti abbiano mai fatto, anche se le maggiori novità arriveranno dal design.
Ecco, tra rumors e voci autorevoli, quali saranno alcune tra queste novità di iOS 7, alcune molto richieste.

1. Il design si alleggerisce.
Jonathan Ive, il designer storico di Apple, avrebbe puntato molto a togliere tridimensionalità e a spersonalizzare le icone nell’essere troppo simili agli oggetti che rappresentano. Quindi: più stilizzazione per icone quali Contatti, Promemoria, Bussola, Mappe. E non solo: le icone saranno caratterizzate da colori più intensi. Inseguendo uno stile minimalista che ha già fatto trasformare molte piattaforme (si pensi a GMail, per esempio, e al cambiamento radicale che ha subìto la posta di Microsoft, Outlook). Ecco, qui in sinistra, il concept realizzato dal designer Philip Joice dell’agenzia Simply Zetsy.

2. Possibilità di nascondere le App di Apple.
Ci sono App che non possono essere tolte dai dispositivi: sto parlando di calcolatrice, borsa, Trova Amici, Find my iPhone, Memo vocali, video, bussola, meteo, Passbook. Apple non le toglierà dal default ma potrebbe esserci la possibilità, tramite Impostazioni, di nasconderle dalle schermate e di farle eventualmente riapparire in un secondo momento.

3. Una migliore gestione delle App.
Partendo da un elenco in ordine alfabetico di App installate nel dispositivo, per esempio. Sarebbe carino anche che Apple permettesse di far capire agli utenti quanto le applicazioni consumano tra memoria e batteria: ci sarebbe di sicuro un miglioramento delle prestazioni già eccellenti.

4. Possibilità di utilizzare più account nello stesso smartphone.
Come succede per i computer, anche per gli smartphone ci potrebbe essere la possibilità di utilizzare diversi account con diverse impostazioni predefinite dall’utente. Per esempio si potrebbe utilizzare l’account “Lavoro”, oppure “Tempo libero”, oppure l’account “Ospite” se si dovesse prestare il dispositivo a qualcuno che non potrebbe interferire con l’account principale (e non potrebbe nemmeno, per esempio, leggere i nostri messaggi).

5. La voce di Siri
Anche Siri potrebbe subire un restyling vocale: potrebbe esserci la possibilità di scegliere più voci rispetto a quelle disponibili ora, come già succede per i Mac.

6. Passbook.
L’utilizzo di Siri verrebbe poi implementato grazie ad un uso combinato anche con Passbook, la App per la conservazione e la prenotazione di biglietti elettronici, che non sta avendo il successo sperato da Apple, per un semplice motivo: la procedura per lavorare con Passbook è troppo complicata e macchinosa.

E voi, quali modifiche vorreste apportare a iPhone?



Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

da Avanguardie

10621938_748393688554262_209708506_n
Il neurone libero

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!