Palermo, festival del jazz

Tostato da

E’ un evento atteso da molti, quello che vedrà sul palco del Teatro di Villa Pantelleria, alle 21,30 di sabato 8 giugno, Anna Bonomolo, il cui stile interpretativo cattura sin da subito, rendendo il tutto veramente magico. Alla sua prima esperienza musicale da solista, questa cantante siciliana, nota per la sua particolarissima vocalità e il suo timbro unico, è stata definita una cantante nero-bianca. “Jazz in progress”, questo il titolo del lavoro che presenterà sabato prossimo, è una rivisitazione raffinata e sobria, a volte jazzy a volte bluesy, ma anche molto pop, di alcuni degli standard più conosciuti dello scorso secolo, il cui unico filo conduttore è molto semplicemente la sua capacità interpretativa.

Il fatto che presenti il suo primo lavoro da solista, non significa che questa sia la prima volta che calchi le scene. Anna Bonomolo, infatti, vanta un curriculum artistico di tutto rispetto.  Nel 1997 si è classificata al secondo posto del BengioFestival di Benevento, diretto da Gegè Telesforo. Durante un minitour italiano, ha collaborato con Artie Traum, chitarrista storico della band di Bob Dylan, e con il suo progetto Palermo Spiritual Ensemble ha lavorato con cantanti americani del calibro di Charlie Cannon e Katleen Perry. Con lo stesso lavoro, ha partecipato al Teatro Antico di Taormina all’Opening band dell’European Tour 1997 degli Earth Wind & Fire, all’inaugurazione della stagione concertistica estiva 1998 del Teatro Massimo di Palermo, al fianco dello storico gruppo irlandese The Chieftains, e alla rassegna TaoArte 2002 di Taormina. Le sue esperienze artistiche, dunque, parlano da sole.

Insieme a lei, sabato prossimo, ci sarà una band straordinaria e raffinata, capace di  essere in ogni momento al servizio di quella che è veramente una tra le voci più belle e intense del panorama musicale siciliano. Sul palco ci saranno Diego Spitaleri (piano), musicista dal temperamento mediterraneo, che vanta collaborazioni con Noa, Mario Venuti, Alessandro Haber, Sarah Jane Morris, Paolo Fresu, e non solo; Filippo Rizzo (arrangiamenti e basso elettrico), artista palermitano d’adozione londinese, militante in numerose formazioni nazionali e internazionali del panorama jazzistico, blues e soul;  Sebastiano Alioto (batteria), entusiasmante e versatile nel suo essere capace di riprodurre diversi stili, spazianti dal jazz all’ r&b, sino al latin;  Riccardo Lo Bue (contrabbasso), artista intenso nell’interpretazione del mood prettamente jazzistico, genere del quale è profondo conoscitore; Miriam Alasia (violino), la cui grazia e profonda umanità rendono le sue esecuzioni sempre suggestive; Roberto Gervasi (fisarmonica), noto per la sua passione e il sempre fresco virtuosismo; Roberto Alasia (violoncello), apprezzato per la professionalità e incisività che danno grande corpo al lavoro. Sarà presente, avendo sposato sin da subito il progetto, anche Tony Remy, che con le sue chitarre acustiche ed elettriche si attesta come uno dei chitarristi londinesi più dinamici, incisivi e interessanti della nuova generazione, anche grazie alla sua collaborazione con Courtney Pine, Simply Red, Matt Bianco, Annie Lenox e Sarah Jane Morris.

Visti gli artisti protagonisti dell’evento di sabato 8 giugno, sarebbe veramente un peccato non esserci. Tra le altre cose, il concerto sarà preceduto da un aperitivo fresco e goloso, al quale sarà difficile resistere. I biglietti sono in prevendita on line a 10 euro sui siti Internet www.circuitoboxofficesicilia.it e www.tickettando.it. Si potranno, però, acquistare direttamente al botteghino di Villa Pantelleria, la sera stessa dello spettacolo, a partire dalle 19.30. Se, poi, si vuole conoscere qualcosa in più di questa eccelsa artista, il sito da visitare è www.annabonomolo.it.

 

Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

da Avanguardie

10621938_748393688554262_209708506_n
Il neurone libero

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!