Il destino dell’atea Margherita, la rete s’interroga: Inferno o Paradiso?

Tostato da

Una vita intera trascorsa col naso all’insù, in quel gesto arcaico che fu proprio dei sacerdoti celti ed egiziani, cercando di vedere cose che gli altri non vedono, di comprendere i meccanismi, i moti, le logiche degli astri e della volta celeste. Ci ha lasciati l’astrofisica Margherita Hack, per tutti noi la donna delle stelle, grande divulgatrice scientifica, prima signora a dirigere un osservatorio astronomico.

Ma più che sulla celebrazione della sua vita e sul racconto delle sue opere, sul web si discute accanitamente della sorte della sua anima, di lei che si professava convintamente atea. Sarebbe bello, per coloro cui Margherita manca, poter pensare che adesso le stelle può vederle da vicino. Ma lei stessa, risolutamente, non credeva in questa possibilità. Una vita intera impiegata a studiare l’universo non le è bastata per scorgere la mano divina nelle meccaniche celesti.

Il suo trapasso è però stato pretesto sul web all’aprirsi d’un acceso confronto tra ferventi cattolici o presunti tali, e atei convinti, a domandarsi e rispondersi delle sorti d’un anima che la scienziata, garante scientifico del Cicap, era certa di non avere affatto.

A me piace pensare che la intelligente e simpatica Magherita Hack, che ha dedicato la sua vita a studiare e descrivere la complessità dell’Universo, sia stata ricevuta tra le braccia amorose di Dio, che, solo, sa e può leggere nelle coscienze”, dice Giampiero, seguito a ruota da Elsi1992: “Se Margherita Hack, al di la di essere atea convinta e laica, ha vissuto una vita che, comunque, sia stata irreprensibile moralmente che civilmente, allora non credo che soffrirà troppe pene…..premesso che paradiso ed inferno sono, evidentemente, solo stati d’ animo umani…..che ben differiscono da quella che sarà la vita eterna …”.

Di ben altro avviso invece bubu: “Non possiamo che rattristarci perchè è una tragedia per un’anima che vale per l’eternità. La volontà di Dio è quella di salvare tutti gli uomini ma siccome molti lo rifiutano e decidono di loro iniziativa di rifiutare il Signore vanno in luogo senza Dio. Ed il Signore non è certo contento di perdere i propri figli”, sostenuto anche da Fabio Ciao: “La dannazione di un’anima è una tragedia immane!! E cmq quando un’anima va all’inferno non è vero che si compie la volontà del Signore! Si compie la volontà dell’anima dannata! E questo il Catechismo della Chiesa Cattolica lo dice molto chiaramente! E lo dicono anche tantissimi Santi e mistici! Giovanni Paolo II ha detto che si danna solo chi, fino all’ultimo istante della propria vita, ha opposto resistenza alla grazia”.

“Gli atei di solito hanno un problema:” – sentenzia invece Southwind – “quando si rendono conto che è giunta l’ora, chiedono aiuto all’Assoluto, il quale per definizione è magnanimo e li piazza nel limbo”.

Ma le discussioni esprimono anche argomenti di tenore più elevato, come quando Donato richiama il pensiero di Rahner riguardo il cristianesimo anonimo, teso a superare le interpretazioni più restrittive della dottrina della salvezza: “Dio è dentro ognuno di noi” – spiega – “e tutti ne abbiamo una consapevolezza, ancorché latente. Chiunque nel corso della sua vita, anche se professandosi ateo, si sia orientato positivamente verso Dio, è un’anima salva. La grazia incontra un ostacolo solo nella cattiva coscienza d’un uomo”.

Insomma, tra credenti d’ogni sorta, ed atei d’ogni grado, lo scontro assume connotati biblici e la domanda sembra essere, in sostanza, destinata a restare irrisolta. Ma l’utente unodeitanti non demorde, ed insiste col chiedere: “Margherita hack è andata all’inferno per il cattolicesimo o è possibile che sia in paradiso? Se uno si professa ateo ma ha una vita ‘giusta’ secondo la dottrina cattolica ci sono possibilità che vada in paradiso pur morta da atea???”. Gli risponde sicuro Marco: “secondo la dottrina cattolica sì, ma sarebbe un’appropriazione indebita. Margherita non apprezzerebbe”.

Sic transit gloria mundi. Un caro saluto, Margherita. Dovunque tu sia.



Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

da Società

festa-del-lavoro-primo-maggio-2016-analisi-seo-festa-dei-lavoratori-480x400
1 Maggio

da Avanguardie

villa
Teatro in Pillole

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!