Primo matrimonio gay in Francia

Tostato da

Si è celebrato oggi pomeriggio a Montpellier, città del sud della Francia, il primo matrimonio omosessuale dopo l’approvazione della legge. Gli ultimi mesi sono stati movimentati, specie a Parigi, dove si sono svolte diverse manifestazioni che hanno degenerato in episodi di violenza e reso necessario l’intervento della polizia. Le polemiche continuano, recente l’episodio di un suicidio nella cattedrale di Notre Dame, che ha turbato il quieto peregrinare dei turisti in visita nella capitale, e che è stato definito dagli opponenti dell’estrema destra come un gesto simbolico per protestare contro una legge che non accoglie consensi unanimi.

La situazione era tesa pure oggi a Montpelier, dove il sindaco ha unito in matrimonio civile Vincent Autin, 40 anni, e Bruno Boileau, 30 anni. Tra curiosi, giornalisti di tutto il mondo (ben 140 registrati), invitati e un numero consistente di poliziotti preposti a garantire l’ordine (200), si sono riunite ben 500 persone nella grande sala dei ricevimenti, appositamente allestita dal comune della cittadina.

Le misure di sicurezza sono state ferree per consentire il corretto svolgersi della cerimonia civile, entrambi gli sposi hanno giurato di prendere come legittimo sposo il compagno, tra le acclamazioni festose del pubblico presente. L’emozione era palpabile in tutta la sala, le telecamere hanno filmato il momento fatidico in cui gli sposi hanno detto “sì”. La celebrazione di oggi segna un traguardo sociale importante e verrà ritrasmessa sul sito internet della città di Montpellier, per consentire ad un pubblico più vasto di assistere a un evento cha sta cambiando la società.

Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!