Twitter Media Blog e la condivisione dei media italiani

Tostato da

Twitter Media Blog è il nuovo canale che twitter mette a disposizione degli utenti non solo per ampliarne il bacino ma anche per stimolare discussioni interessanti attorno a tematiche quali il giornalismo, la musica, il cinema, lo sport oppure la televisione. Insomma Twitter sembra mutare la geologia interna attraverso un progetto mirato e studiato nel dettaglio.

Lanciato il 2 luglio, Twitter Media Blog si presenta con una grafica stimolante e semplice, adatta a catturare l’attenzione dei media educandoli, come ha dichiarato Josh Constine, a un utilizzo del social network fruttuoso al fine di una capillare diffusione dei loro contenuti.

Uno strumento che potrebbe essere sfruttato anche dai media italiani, un modo per riflettere sulle strategie per coinvolgere il lettore (ancora piuttosto scarse). Da uno studio condotto da Vincenzo Cosenza con Peter Gomez, Raffaela Menichini, Marta Serafini, Daniele Bellasio all’interno del Festival Internazionale del Giornalismo si può notare come “rispetto allo scorso anno emerge una maggiore presa di coscienza dell’importanza dei social media, anche se l’utilizzo è meramente strumentale a veicolare traffico sul sito web principale (atteggiamento figlio delle metriche di successo usate nel settore)”.

Sul motivo per cui condividiamo le notizie lette quotidianamente, Giuseppe Granieri ha di recente riportato l’attenzione su un articolo di Cameron Uganec (Social Media and Storytelling: Creating Content That Gets Shared): condividiamo “per dare a chi ci segue contenuti di valore o di intrattenimento”, ma soprattutto quello “che condividiamo è un modo per definire noi stessi e per nutrire le nostre relazioni”.

E’ questo che i media italiani devono tenere presente, sempre e in ogni momento.

Segui questo autore

Siediti al tavolino ed esprimi la tua opinione

Comments Closed

Comments are closed.

da Avanguardie

10621938_748393688554262_209708506_n
Il neurone libero

Ti piace il Caffè?



Scrivi con noi!